X
Menu
X

Il progetto RelazionArte

Il progetto RelazionArte intende favorire una collaborazione di fatto tra Associazioni del territorio che condividono, da una parte, il bisogno di ampliare la propria base associativa in genere, ed in particolare di coinvolgere maggiormente le fasce giovanili, portatrici di risorse creative energiche e vivaci da investire in una progettualità innovativa, al passo con i bisogni emergenti della comunità; dall’altra parte hanno in comune il lavoro con quelle famiglie che vivono una situazione critica, a causa della fragilità di uno dei propri membri per malattia fisica o mentale, problemi di dipendenza o emarginazione sociale. I volontari inseriti nelle nostre Associazioni, impegnati sia a livello gestionale/organizzativo, sia nella relazione con le persone fragili e bisognose d’aiuto, necessitano, al fine di affrontare con sempre maggior consapevolezza e competenza i loro compiti, di una formazione importante a tre livelli:

– la relazione d’aiuto
– lo sviluppo e la trasmissione al territorio dei fondamenti etici del volontariato, inteso e vissuto come valore che arricchisce le nostre comunità
– la valorizzazione dei “donatori di tempo”, intesa come empowerment delle risorse personali e di gruppo, da mettere in campo con coscienza, conoscenza e preparazione.

Obiettivi

Le nostre Associazioni condividono il fine di ripensare continuamente il volontariato, le condizioni di base per una buona partecipazione e far crescere la progettualità interna con cura, proattività e metodo; pertanto i responsabili stessi intendono mettersi in gioco ed in discussione partecipando a momenti di formazione e confronto per meglio preparare se stessi e l’organizzazione a investire su volontari sempre più qualificati. In sintesi gli obiettivi generali sono i seguenti:

Obiettivo 1:
Sostenere l’evoluzione delle Associazioni e la loro progettualità nella costruzione di nuovi legami sociali, attraverso momenti di pensiero condiviso e formazione comune

Consolidare il lavoro di rete, non burocratica, tra le Associazioni, uscendo dalla logica di autoreferenzialità

Ampliare la base associativa attraverso il coinvolgimento, anche in zone periferiche più bisognose di partecipazione, di nuove figure giovanili formate alla relazione d’aiuto

 

Favorire la formazione alla relazione d’aiuto per: responsabili delle Associazioni, volontari già inseriti in Associazione e persone del territorio interessate a diventare volontari

 

Favorire la formazione alla relazione d’aiuto per: responsabili delle Associazioni, volontari già inseriti in Associazione e persone del territorio interessate a diventare volontari

 

Favorire la formazione alla relazione d’aiuto per: responsabili delle Associazioni, volontari già inseriti in Associazione e persone del territorio interessate a diventare volontari